Seleziona il tuo paese per visualizzare le informazioni corrette / Select your country to display the correct information
Switzerland
INFOLINE  0840 888 555
logo
gravidanza
 

Le ultime novità sulle cellule staminali e su Genico

22/12/2015
Sicurezza ed efficacia del trapianto di cellule mesenchimali stromali (MSC)

“Diabete 1. Sicurezza ed efficacia del trapianto di cellule mesenchimali stromali (MSC) da tessuto cordonale combinate con cellule staminali da midollo osseo"

Una recente pubblicazione su Diabetes Care riporta i risultati di uno studio clinico iniziato nel 2009 con l’obiettivo di verificare la sicurezza e l’efficacia nella produzione di insulina, dopo trapianto di cellule mesenchimali stromali (MSC) da tessuto cordonale combinate con cellule staminali da midollo osseo autologhe in pazienti con diabete di tipo.

Tra gennaio 2009 e dicembre 2010, sono stati arruolati 42 pazienti, divisi in due gruppi: 21 nel gruppo di controllo e 21 nel gruppo dei trattati con iniezione di cellule staminali nell’arteria pancreatica. I pazienti sono stati seguiti per 1 anno a intervalli di 3 mesi e lo scopo primario dello studio era quello di dimostrare una riduzione dei livelli di glucosio nel sangue fino ai livelli di normalità. Come parametri secondari si sono indagati la sicurezza e la tollerabilità della procedura e il miglioramento della qualità di vita.

Il trattamento è stato ben tollerato da tutti i pazienti trattati. Ad un anno dal trapianto tutti i parametri metabolici analizzati sono migliorati nel gruppo trattato, i livelli di insulina pari alla normalità sono aumentati di quasi il 50%, i livelli di zuccheri nel sangue si sono dimezzati e le dosi giornaliere di insulina esterna si sono ridotte di quasi il 30%, mentre nel gruppo di controllo non si è verificato nessun cambiamento.

In conclusione il doppio trapianto di cellule staminali mesenchimali da tessuto cordonale e quelle da midollo osseo autologhe, non solo sembra essere sicuro ma associato anche ad un miglioramento di tutti i parametri metabolici correlati al diabete di tipo I.

Fonte:
Altre news
 
I nostri consulenti rispondono senza impegno a qualsiasi domanda
Clicca qui per essere ricontattato
Inviaci i tuoi dati e sarai ricontattato al più presto dal tuo consulente di zona
Cliccando 'Invia' autorizzi Genico al trattamento dei tuoi dati